Anne-Laure Bondoux

Le lacrime dell’assassino

(San Paolo, 190 pagine, 14,50 euro)

Acquistalo subito

 

Nell’estremo Sud del Cile, in una casa sperduta “alla fine del mondo”, vive la famiglia Poloverdo. Due genitori poco amorevoli e un bambino, Pablo, che con loro non ha conosciuto amore e tenerezza particolari. Qui arriva Angel Alegrìa, un assassino braccato dalla polizia di tutto il paese. Uccide i due adulti, ma risparmia Pablo, per calcolo o per un barlume di coscienza. Pablo, talmente innocente e digiuno del mondo da non saper distinguere tra il bene e il male, finisce per affezionarsi all’uomo che ora si prende cura di lui e lo stesso Angel pare provare qualcosa di simile per il bambino. Ma una nuova figura entra nella loro vita: è Luis, un giovane di buona famiglia, partito per fare il giro del mondo, senza aver il coraggio né di farlo davvero, né di tornare indietro. Cerca un luogo dove rifugiarsi, chiede ospitalità ad Angel e finisce per contendere a questi l’affetto di Pablo, al quale insegna a scrivere. La situazione, poi, precipita quando i tre, per comprare del bestiame, si spingono fino in città a Puerto Natales…

Ti piacerà perché… E’ un libro straordinario, che inizia con una scena di omicidio degna di un film di Tarantino e finisce con un’atmosfera di magia. E’ la storia di una redenzione, grazie all’amore che cambia gli uomini. E dimostra che ogni vita, anche quella del più mascalzone, può trovare un senso.

 

Di Francesca Capelli